• Luca Marchesan

ERRORI COMUNI LEG PRESS

1. Distendere completamente le gambe

Alla fine della fase di spinta le gambe devono mantenere sempre un minimo di flessione per scaricare il peso in modo efficiente sfruttando i muscoli.

Nel momento in cui la gamba raggiunge l'estensione completa (quindi è “dritta”) tutto il peso viene scaricato tramite la catena ossea e questo pone seri rischi alla salute delle ginocchia che vengono sottoposte all'intero carico sollevato.


2. Avere una posizione di partenza troppo profonda

La partenza del movimento deve avvenire con le ginocchia piegate a circa 90° rispetto alle cosce, ridurre questo angolo fa sì che la zona lombare si “stacchi” dallo schienale andando a caricare la schiena.

Questo non solo impedisce di esprimere appieno le proprie capacità riducendo il carico sollevabile (e quindi l'efficacia), ma può portare all'insorgenza di dolore lombare, specialmente se già si soffre di problemi alla schiena


3. Fare ripetizioni troppo superficiali

Il movimento della leg press è ampio, e va dai circa 90° tra gamba e coscia della partenza fino alla quasi distensione della gamba: diverse parti del movimento reclutano muscoli diversi (ad esempio la prima parte recluta di più la zona dei glutei mentre l'ultima di più i quadricipiti), quindi per una piena efficacia si deve fare l'intero movimento.


PERSONAL TRAINER STEFANO NEGRI


29 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti